lunedì, marzo 28, 2011

Come i milanesi vedono il resto d'Italia



Il miglior modo per sbugiardare i luoghi comuni, è canzonarli e prendere il tutto sotto un aspetto ironico. Allora ecco cosa qua a Milano ho sentito dire degli abitanti delle città al di fuori di Milano. Ocio, non voglio fare il superiore, così tra i vari pregiudizi, troverete qualche pregiudizio avuto in passato dal sottoscritto, che magari mi scappa di battuta. Oh, nessuno è perfetto, io sto capendo che il pregiudizio ci divide ma la battuta in passato mi è scappata e magari mi scappa ancora, ma almeno ora mi scappa senza cattiveria in allegria. E allora, via di luoghi comuni :-D

Torinesi: vivono in una città triste, grigia e quindi anche loro stessi sono un po' tristi.
Resto del Piemonte, peggio ancora. Vivono in una città più piccola di Torino, vedono Torino come l'america mentre loro vivono in una cittadina, con poco da fare. E quindi sono ancor più tristi. Però a parte questo, non si imputano particolari vizi o difetti.

Valdostani: mm non si dice nulla di che, qualcuno dice che sono dei "francesi erranti". Per lo più la Val D'Aosta è vista come meta per sciare.

Bergamaschi. Grandi muratori, potrebbero essere i reali costruttori di piramidi e quant'altro. Però magari sono un po' chiusi e quando vai in casa in affitto, ti chiedono di quei prezzi da sbiancare. Bevono vino come spugne.
Bresciani. Grandi lavoratori, lavorano lavorano e lavorano. Pensano solo a lavorare, persino il milanese tipico dice "Cazzo lavorano troppo, esistono altre cose oltre al lavoro".

Veneti. Anche quelli, lavorano e lavorano ancora. Fascisti,razzisti e gran beoni anche loro. Sono un po' tutto loro, se li senti, il mondo lo hanno costruito loro.

Trentini, si dice poco, più che altro il Trentino lo si conosce per le mele e lo sci. Bolzanesi e sud tirolesi. Per i milanesi, i sud tirolesi potrebbero separarsi anche domani dall'Italia, poi vediamo cosa combinano senza l'Italia. Sono chiamati anche crucchi.

Friulani. Mmm non si segnala nulla di che, né in positivo né in negativo.

Liguria, oltre alla classica battuta sulla tirchiezza, sono considerati il mare per le gitarelle brevi, il mare di serie B per quando non si ha voglia di andare in Romagna. Troppi sassi però, e a Genova non si capisce una mazza quando si gira in macchina, troppi vicoli, troppi sensi unici.

Emiliani. Anche qui c'è poco da dire, sono apprezzati per la cucina, a volte però qualcuno li confonde per romagnoli, cosa che penso li infastidisca non poco. Bologna è considerata la capitale del comunismo, gli abitanti sono tutti dei "rossi" e si salutano tra loro col termine Compagno. Romagna = mare, i romagnoli sono considerati tutti cordiali, persone disponibili e aperte.

Toscani. Tutti simpatici, anche se bestemmiatori e gran bevoni. A volte un po' volgari, ma anche molto accoglienti.

Marche, proseguo della Romagna, per il resto nulla di che da segnalare.

Romani, ahia preparatevi. Considerati caciaroni, con poca voglia di lavorare, la capitale non se la meritano perché la vera capitale è Milano, per il resto si fregano i soldi delle tasse d'Italia. Pensano solo a divertirsi e sono in perenne competizione con Milano su tutto. Il resto dei laziali non è considerato particolarmente, ma sotto Latina sono considerati Campani - vedi sotto -.

Napoletani. No davvero, lo devo scrivere? Mi vergogno a riportare certe cose. Sporcaccioni, maestri della furbizia, non lavorano manco per idea e pretendono che lo Stato li mantieni. Troppo chiassosi, anche troppo accoglienti. Il golfo col mare e Capri  sono però molto apprezzati Gli altri campani sono considerati delle specie di napoletani.

Abruzzesi. Erano considerati l'inizio del sud - lato adriatico -, una specie di Marche ma più a sud. Dopo il terremoto - purtroppo ci vogliono situazioni così drammatiche per cambiare opinione -, l'opinione è cambiata: sono apprezzati per il carattere forte e per la voglia di reazione.

Molise, boh, è visto come il proseguo dell'abruzzo, senza particolari segnalazioni.

Puglia, alé anche su questa ce n'è da dire. Quando si vuol dire di una persona che ha fatto una furbata, gli si dice "Sei un pugliese" o "Hai fatto una pugliesata".

Basilicata, dov'è la Basilicata? Ah sì lì in mezzo tra puglia, campania e calabria, me n'ero scordato. Penso che ci siamo spiegati.

Calabria. A volte sento gente dire cose tipo "Oh, ho conosciuto un tipo, brava persona, ma sai è onesto, non è uno di quello dell'Ndrangheta". Insomma, ci si meraviglia quando si conosce un calabrese onesto.

Sicilia, a parte l'accostamento più classico, gli si dà merito per l'attaccamento alla terra. Ecco, si dice siano troppo gelosi.

Sardi. Boh sono considerati Stato a parte, sono tutti bassi e parlano una lingua che solo loro comprendono. Panorami mozzafiato.

E il milanese come si autoconsidera? Dedito al lavoro, ma sa anche spendersi i soldi del lavoro. Come lui dà il meglio sul lavoro, tutti devono dare il meglio con lui. Se qualcosa non va, si protesta. Non è lui frettoloso e stressato, è il resto d'Italia troppo rilassato e lento. L'Italia ringrazi il cielo di avere come città Milano. Piccola osservazione, molti dei milanesi odierni sono figli di migranti, fanno i milanesi ma l'albero genealogico li frega. :-D Io stesso non sono nato da genitori prettamente milanesi - Avellino e Foggia -.

Capisco che ora odiate un po' più i milanesi, ma penso che allo stesso modo se ne dica di peste e corna sugli abitanti di Milano. Dicono che siamo chiusi, tristi e che a Milano non c'è mai il sole - 365 giorni di nebbia -. In più Milano è una città pericolosissima. E poi, chissà il romano come vede il napoletano o come il napoletano veda il bolzanese: insomma, siamo un po' tutti troppo pregiudiziosi, impariamo ad andare oltre il nostro naso e a conoscere veramente le persone.

15 commenti:

Sara on 28/03/11, 11:14 ha detto...

Bellissimo elenco di pregi e difetti.. ma più difetti!
Da bergamasca di nascita ma non di appartenenza ti posso dire che... è tutto vero! :-))

I milanesi visti da fuori? Dio ce ne scampi! Stressati, grigi e megalomani, pensano di vivere nella più bella città del mondo per poi però, fuggire ogni fine settimana intasando le città e la strade d'Italia. Quello che pensiamo è; ma se vi piace così tanto vivere a Milano.. ma stateci anche il fine settimana, le strade ringraziano!!

(Immaginiamo le autostrade d'Italia senza milanesi il venerdì e la domenica sera... non ci sarebbe NESSUNO!!)

Paolo sei un grande!!

Paòlo on 28/03/11, 11:28 ha detto...

Diciamo che ci piace, ma non disprezziamo raggiungere mari e monti, che noi non abbiamo :-D Come dice poi una canzone degli Articolo 31 "Milano Quando Sono Lontano Voglio Tornare - Milano Quando Ci Sono Voglio Scappare".

Ma alla fine, penso che tutti nel weekend fanno il fugone, a meno che non hai la fortuna di abitare in un luogo di villeggiatura.

Magari se arrivano vari commenti su noi milanesi, potrei fare un secondo post :-D

Sara on 28/03/11, 11:35 ha detto...

Una sorte di odio/amore insomma!

Vero, quando si può si fugge dalla propria città, in problema è quando vi muovete voi.. siete tantissssssimi!!
:D

ps. io fuggo in moto, meno code e meno intasamenti! A proposito, tu l'hai messa in strada la tua?

Paòlo on 28/03/11, 12:03 ha detto...

Per fortuna io mi muovo in treno. La mia "moto a pedali" l'ho messa in moto, o meglio io ho messo in moto la mia bici sabato scorso. Giretto semplice nella città, dovevo fare delle commissioni ed ho approfittato del sole primaverile. Ora comincerò a fare vari giretti per riprendere la forma.

marco ha detto...

Milano la più bella città del mondo...e chi se ne vuole mai andare? Le poche volte che vado via per vacanza non vedo l'ora di tornarci...purtroppo non tutta la gente che ci vive la ama e la rispetta come merita

giglio on 28/03/11, 16:29 ha detto...

Azzeccatissimi i Liguri e Toscani.
Sono Toscana di origine, è vero bestimmiano a bestia, sonol simpatici e bevono siii eheheh
I Liguri...non comment direi...poca spiaggia, tirchi e poco socievoli.
Ciao, buon inizio di settimana

giglio on 28/03/11, 16:30 ha detto...

ehehehehe sto ridendo dei Calabresi eheheheh verooooo
però qui di voi Milanesi dicono che siete bauscia e polentoni...
che dici? sarà vero?

Cavaliere oscuro del web on 28/03/11, 16:53 ha detto...

Un modo ironico di luoghi comuni.Mi viene in mente il film "Benvenuti al Sud";dove si parla in maniera comica di questi famosi pregiudizi.Io penso come recita un vecchio proverbio"tutto il mondo è paese",quando si inizia a conoscere le persone cadono molti luoghi comuni, ormai vecchi e superati .Salutoni a presto

Paòlo on 28/03/11, 17:32 ha detto...

Sul termine "polenton" posso dirti che chi ci dà dei polentoni ci indica come mangiatori di polenta, ovviamente in tono dispregiativo, indicando che noi proveniamo dalla zona dove si mangia la polenta - piatto povero -. Ma la polenta non è proprio il piatto simbolo di Milano, pur essendo diffusa in Lombardia. Infine qua a Milano noi chiamiamo una persona "polentone" quando questo è lento. Quindi a questo punto o siamo polentoni - inteso per lenti - o frenetici, decidetevi hihihihi.

Paòlo on 28/03/11, 17:32 ha detto...

X Cavaliere, ho visto quel film: fa ridere ma anche riflettere sui pregiudizi e di quanto possano essere sbagliati.

on 28/03/11, 23:13 ha detto...

ahah carino proprio questo post! e alcuni punti di vista li condivido anche io da reatina ahahaha
e da reatina, anche io vedo i milanesi come dicono gli altri, un po' rompiscatole - senza offesa - precisini e convinti di avere tutto loro.... ma lo sai che io amo milano e che mi sono ricreduta su molti luoghi comuni.... e poi polentona lo sono pure io visto che qui da me la polenta si mangia eccome

Paòlo on 29/03/11, 10:00 ha detto...

Poi quando verrai qua diventerai "polentona patentata". Bastano pochi mesi per essere vista dal resto del mondo come milanese :-D Per il resto non siamo noi precisini, il resto del mondo è pressapochista ahahah

Sara on 29/03/11, 11:52 ha detto...

"Per il resto non siamo noi precisini, il resto del mondo è pressapochista"

Ahahahahahahahahahahahahh!!
Grandeeeee!!!!

X giglio.. piano con le attribuzioni... i bauscia son loro ma i veri polentoni siam noi Bergamaschi!! :-D
Con tanta simpatia e ironia :-), Sara..

Minusca on 29/03/11, 17:33 ha detto...

Che disamina ragazzi! Dovevo venire nel tuo blog per imparare qualcosa.
Sarà argomento di conversazione (a Milano) con i miei amici milanesi (+ di 7 generazioni) davanti ad un bel piatto di polenta e zola.

Paòlo on 29/03/11, 17:56 ha detto...

Sì, poi mi dirai cosa ti dicono i tuoi amici di Milano. Occhio che su alcuni profili magari sono andato pure leggero rispetto a certe sentite ihihihih

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide