venerdì, giugno 06, 2008

Brutte sorprese con il nuovo orario

Se n'è accorto la Federconsumatori, ma prima ancora me n'ero accorto io. Molti Ic Milano Firenze sono stati tolti. Ora per andare a Firenze rimangono quindi pochi Ic - di cui alcuni che non ci sono tutti i giorni - e soprattutto tanti Eurostar. Così chi deve scendere in stazioni intermedie, come Reggio Emilia, Modena e Prato - tanto per citarne un paio - non avrà più gli Ic e dovrà prendere Eurostar più regionale, oppure prendere uno degli Ic rimasti.

Questi tagli stanno portando difatto ad obbligare il cliente a prendere il servizio Eurostar, più veloce ma molto più caro. Questo è solo l'ultimo dei tagli fatti negli anni, ormai con l'aumento dei prezzi e con l'obbligo a prendere un treno che una volta era un lusso, oggi è quasi l'unico modo per arrivare in certe città, il treno non è più così a buon mercato quanto una volta.

Comunque suggerisco a tutti di farsi furbi e non fidarsi dei treni proposti dal sito. Indagate perché magari facendo una coincidenza in più o prendendo un treno un po' prima, potreste evitare le soluzioni più care puntando su quelle più economiche. Per il resto io mi auguro che qualcuno dei dirigenti capiscano che continuando a tagliare i servizi ed aumentando i prezzi, la gente si stufa e piuttosto o non parte, o parte con altri mezzi, tenendo conto dell'aereo che costa sempre meno.

2 commenti:

mò ha detto...

ormai ci vuole una fortuna x viaggiare in treno.... qui tolgono tolgono tolgono....tanto è il passeggero che lo prende in quel posto....

Paòlo on 06/06/08, 18:46 ha detto...

Così si porta la gente ad usare l'auto inquinante, oltre che fare impazzire chi non ha l'automobile per scelta o per condizione.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide