lunedì, novembre 07, 2011

In Italia non c'è crisi

Questo ha detto il nostro premier, la crisi in Italia non c'è, la gente va al ristorante, gli aerei sono pieni. Adesso si misura così la crisi, io difatti ieri ero al ristorante, ma era una pizzeria, questo mi posso permettere, purché non sia più di un paio di volte al mese.

Gli aerei pieni? Sì con le offerte e magari sui voli di compagnie low cost.E' vero che molti non rinunciano alle vacanze, ma fanno le rate per andarci. I mutui ormai li devi fare a 30 anni, se comunque ce la fai. La verità è che i politici non sentono la crisi, unici a non essersi toccati nulla nella finanziaria degli ultimi mesi. Loro non sentono i tagli, il lavoro che è sempre meno e sempre più precario.

E poi, e poi, e poi questo guardate questo video

Non basta dire state in casa, cazzo, ci vogliono infrastrutture da Stato moderno, invece sembra di essere in India. Solo che lì piovono i monsoni, i nostri temporali a confronto sembrano delle pioggerelline. Si costruiscono le infrastrutture al risparmio, non ci sono i soldi per le pensioni, per la sanità. Berlusconi, ma che cazzo dici? Come puoi negare la crisi??? Vai a Genova, vai a L'Aquila. Fatti vedere in un quartiere periferico di qualunque città e poi prova a ripetere quella frase se hai coraggio.

9 commenti:

Sara... on 07/11/11, 11:50 ha detto...

Wow Paòlo.. sei davvero incazzato!!
la crisi c'è.. è inutile negarlo, una recessione che da 80 anni non si vedeva... siam tutti nella stessa barca... Lo so che sono stupidamente ottimista, ma ora come ora, conviene tirare i remi in barca e muoversi il meno possibile... la burrasca passerà, l'Italia, il mondo, hanno visto periodi duri, ce l'abbiamo fatta tante volte, ce la faremo anche 'sta volta!
La classe politica fa schifo, Obama per esempio dovrebbe stare zitto, visto il rischio del tracollo mondiale del 2008 e neanche tanto scongiurato! Ora fa la morale.. ma per favore!

Il fatto è che il cittadino per primo non rispetta le regole! Qua da noi hanno costruito un stabile non rispettando le percentuali di verde, una spianata di asfalto... se piove l'acqua dove va? Poi i fiumi esondano! Perdonami.. ma un esame di coscienza dovremmo farlo un po' tutti!

Con questo non sollevo i nostri politici.. uno schifo, a sinistra al centro e a destra!!

Alice on 07/11/11, 12:22 ha detto...

Quoto tutto quanto.
La vera crisi sta iniziando proprio ora!!

Paòlo on 07/11/11, 14:05 ha detto...

X Alice, vero la vera crisi sta iniziando.

X Sara, eh sì ste cose mi fanno infervorare :-D L'esame di coscienza è da fare, a partire da evasioni di tasse agli edifici fatti male. Ma l'evasione va combattuta e i nostri politicastri non fanno nulla. Per i palazzi, vero anche quello ma gli organi di controllo non controllano e si consente di costruire dove si vuole e come si vuole.

L'Italia è un paese di furbi e i politici invece che combattere la furbizia, l'assecondano.

Sara... on 07/11/11, 14:23 ha detto...

Paòlo concedimi una replica...
Noi italiani abbiamo sempre bisogno di qualcuno che ci sgridi, sempre.. è inutile fare i furbi sperando di farla franca.. qua da noi non esiste educazione civica!
Da li in poi è il baratro.

Sai, sono anche stanca di di sentire che si da colpa al mondo intero e mai a noi stessi!

Ti racconto questa, non ha nulla a che fare con la pioggia ma da da capire chi è l'italiano medio:
nel corsello del garage, c'è la luce che si attiva al passaggio dell'auto, bello, peccato però che poi non si spenga.Io lo faccio presente(è Aprile) e loro dicono che pagare un poco di più non è un problema. Io faccio presente che non è questione di soldi, ma di spreco.. loro mi guardano come se avessi parlato un'altra lingua.
Allora io ogni volta scendo e stacco il generale... e ogni volta qualcuno la riattacca...
Questo è.. responsabilità civile? che cos'è? Si mangia?

Lo ripeto, il buon senso deve partire da noi.. ma noi siam troppo furbi e alla prima pioggia affoghiamo!

Paòlo on 07/11/11, 14:46 ha detto...

Quel che dici è giusto, lo Stato però non deve farci da balia, ma deve difenderci: io, te e chissà quanti altri non siamo furbi ma subiamo le furberie di altri. Perché devo pagare tasse alte per colpa di chi evade? Perché io che vivo a valle devo subire la piena causata da chi abbatte gli alberi facendo la casa in montagna? Insomma questo mi fa incazzare. Allora combattiamo noi stessi i furbi, denunciare il vicino furbetto, far notare le cose sbagliate, questo dobbiamo cominciare a fare.

E chiediamo sempre la fattura, a costo magari di pagare un pelo di più.

Sara... on 07/11/11, 15:18 ha detto...

"E chiediamo sempre la fattura, a costo magari di pagare un pelo di più."
Questo è indubbio, ma vedo che pochi lo fanno! Ma tu ed io si.. dai, è un buon inizio! :-D

giglio on 07/11/11, 16:46 ha detto...

Ahhh è qui che ti volevo! ahahahah
bè, diciamocela tutta, è vero che i ristoranti sono pieni, eccome!
non tutti sentono la crisi, la sentiamo noi che abbiamo sempre lo stesso stipendio nonostante gli aumenti oppure i poveracci senza lavoro. Non ci facciamo mancare nulla, crisi c'è ma con moderazione.
Scusa se scrivo ciò che penso, io la crisi la sento eccome ma vedo davvero tanta gente qui che non si fa mancare nulla, specie il superfluo ecco perchè mi arrabbio!

Paòlo on 07/11/11, 16:58 ha detto...

Il fatto è che come dico a molti c'è chi dice in crisi e poi non perde un ponte e non manca una cena al ristorante. Ma ci sono tanti che davvero faticano a far quadrare i conti e magari non lo dicono in giro. Quindi in Italia ci sono persone in crisi, mitomani che inventano le crisi e furboni, come dicevo con Sara :-D

Emanuele Secco on 07/11/11, 17:26 ha detto...

Giuro che quando ho sentito il suo discorso non riuscivo a crederci.
Che schifo...

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide