martedì, marzo 03, 2009

Faccialibro, cosa scrivere e cosa no

Ormai la diffusione raggiunta da questo social network è incredibile, se fosse uno Stato, sarebbe al sesto posto per la popolazione, grazie ai 175 milioni di iscritti. Quindi quando si raggiunge simili cifre, è come essere in una strada e perciò certe cose è bene non dirle, perché sentirebbe chie non deve sentire. Altre cose invece è bene urlarle, per far sapere a tutti.

La prima è la storia di una 16enne licenziata per aver espresso un commento sul suo lavoro, definendolo noioso. Detto fatto, ha ricevuto il licenziamento immediato. Io capisco che a volte venga da sfogarsi scrivendo il proprio stato d'animo, poi la giovane età porta ulteriore impulsività. Ma ormai c'è da dover stare molto sul chi va là, dosare bene cosa scrivere e cosa no.

Il capo certo è stato piuttosto inflessibile, poteva parlare con la giovane prima di licenziarla in tronco. Purtroppo però si deve sempre far conto che quel che si scrive, lo può leggere chiunque, anche il proprio responsabile di lavoro.

Altra storia invece, è quella di una madre che ha perso la figlia, che è stata affidata ad una comunità, che ha denunciato l'accaduto su facebook, raccontando la sua vicenda. Questa è diventata di dominio pubblico. In realtà forse non c'è stato un aiuto pratico, però c'è stata una grande partecipazione di molte persone che hanno sostenuto la madre in un momento complesso.

Volenti o meno questo network influenza le nostre vite. E' come fu per altre tecnologie. Vi ricordate quando si diffuse il cellulare? Alcuni dissero "Non lo voglio, non mi piace", però per l'enorme diffusione, tutti più o meno sono stati costretti alla lunga a dotarsene. Stessa cosa ad esempio con la mail o con internet, senza cui alcuni servizi non si ottengono più o si fatica molto più per ottenerli.

L'importante è però che le persone imparino a gestire bene questa tecnologia, che dev'essere uno strumento d'aiuto, non bisogna abusarne e si deve capire quando è utile e quando meno.

1 commenti:

mò ha detto...

azz devo stare attenta a quello che scrivo allora ;-)

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide