martedì, marzo 13, 2012

Carta d'identità e trasferimento

Mettiamo che cambiate indirizzo nello stesso comune: cosa succede alla carta d'identità? Rimane tale e quale con lo stesso indirizzo vecchio. Bel casino, specie a Milano: quando ho cambiato indirizzo - in via larga, comune centrale - non mi hanno lasciato in mano NULLA. Quindi io come cavolo dimostro di aver cambiato indirizzo? Per fortuna c'è la patente, il cui talloncino ricevuto certifica il cambio di residenza.

Altrimenti ad esempio oggi in banca che dicevo? Volevano giustamente una dimostrazione riguardo la carta di identità. Trovo assurdo che lo strumento principale d'identità non sia cambiabile, nemmeno con un adesivo come avviene con le patenti.

E il bello è che io dovrò conviverci più di 5 anni con questa carta. Già perché grazie al rinnovo con timbro, nemmeno tra qualche mese potrò cambiarla. Con tanto che io paghi il rinnovo se la cambio - spero bene che il timbro sia gratuito - si fanno pure risparmi in queste cose importanti, nel Paese dove di solito la burocrazia regna sovrana: sì, solo quando è inutile però.

A proposito di rinnovi, NON FATE ASSOLUTAMENTE LA CARTA ELETTRONICA. Perdonate il maiuscolo, simbolo di urlo, ma debbo proprio urlarlo. Nel XXI secolo, con le carte con i chip, sapete cosa succede quando vi presentate per rinnovarla? Eh già perché chi ce l'ha elettronica deve comunque effettuare il rinnovo dopo 5 anni. Mi pare che pure le nuove siano rilasciate con scadenza a 5 anni - ma non sono certo di questo -, che sarebbe la pirlata nella pirlata. Ma il bello viene ora: il timbro viene messo su un foglio di carta, da portare insieme alla carta. Per la serie, cazzo serve il chip se poi mi fai il fogliaccio. Ed anche come dire cazzo serve la carta piccola, se poi dopo 5 anni mi dai un foglio A4 da portarmi con sè.

Ma il bello deve ancora venire. Ancora? Sì sì. Quel fogliaccio è così scandaloso che in molti Stati esteri non lo accettano. L'Egitto vi respinge, anche per andare a Londra potreste avere molti problemi. Giustamente loro sostengono che un foglio del genere è così facile da duplicare e da farsi in casa che non può essere considerato ufficiale. Questo succede da mesi, peccato che i nostri politicastri al tempo fecero in 4 e quattotto sta legge sul prolungamento durata della carta d'identità, senza pensare a tutto. Ebbene, a distanza di mesi, tutto tace, nessuno pensa a sistemare sta cosa. Allora lasciamo perdere, non imitiamo l'estero, non facciamo i fighi col chip, se poi ci tocca portarci la "pecetta" casereccia quando la carta scade.

7 commenti:

I am on 13/03/12, 10:31 ha detto...

IO HO RISOLTO. PATENTE E PASSAPORTO.
NESSUN PROBLEMA...

Pier(ef)fect on 13/03/12, 10:48 ha detto...

se lo mettessero da altre parti sto chip!
Comunque che io sappia il rinnovo ora dura 10 anni, o per lo meno così mi disse il mio ragazzo...

Paòlo on 13/03/12, 10:48 ha detto...

La patente non vale ovunque. Il passaporto? Sì è un'idea ma resta il principio: perché devo pagare un documento in più? Perché fanno le cose con il basso schiena? Insomma, tocca sempre a noi risolvere le magagne altrui.

Lufantasygioie on 13/03/12, 13:52 ha detto...

il problema è che si fanno le cose col c..mi fermo qui
Lu

Alessandra on 13/03/12, 23:17 ha detto...

Sì, ma dai!!! Siamo i soliti baluba, che nervi...!

Misciu on 15/03/12, 23:14 ha detto...

purtroppo le nuove patenti (quelle fatte a scheda) non sono riconosciute come documento di identità.. io trovo ridicolo il dover rinnovare una carta di identità.. non è che dopo un certo tot di anni non sono più io.. l'unico problema è al foto.. ma vabbè. dettagli!

Paòlo on 16/03/12, 00:01 ha detto...

In alcuni stati la carta non si cambia, ti rimane la faccia da giovane. Però a quel punto si faccia in modo che se cambio indirizzo, sia aggiornato. Ritengo paradossale che un documento d'identità non abbia i dati aggiornati. La patente è accettata per molte operazioni; mi pare che non valga come documento valido per l'espatrio.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide