martedì, marzo 18, 2008

Internet è una delle tecnologie peggiori

Almeno, così dice un giornalista, Lee Siegel, che ha fatto una dura critica verso internet, basata su più punti.

Io mi soffermo soprattutto sui punti che riguardano me in prima persona, in quanto blogger e frequentatore di forum.

Chi mette un filmato su YouTube o scrive un blog vende se stesso e la sua privacy. Quando sei su Internet clicchi sollecitato dai tuoi impulsi, senza inibizioni. Nessuno sa chi sei né dove sei. Sei solo, tu e le tue dita.
Un blogger intelligente può essere una manna per il dibattito collettivo. Ma più spesso i blogger aggiungono solo rumore di fondo al baccano generale. Dicono quello che vogliono, senza controllo.
Chi scrive in prima persona costruisce un personaggio artificiale. Invece i blogger pensano di rappresentare un’espressione autentica di se stessi.
Su Internet sei solo, comunichi con altri ma non sai chi sono, né dove sono, né se stanno dicendo la verità. È uno strano modo di essere, mai esistito prima d’ora. Puoi dire quello che vuoi a chiunque, celandoti dietro una maschera e per me questa è un’utopia negativa.


Diciamo che noi blogger scriviamo un blog per essere di supporto alle notizie. Spesso gli articoli interessanti arrivano dai blog, come pure le anteprime. Non mi piace quando certi blogger alzano polveroni per nulla o quando diffondono per certi, alcuni fatti che si rilevano delle bufale. Ma quello che questo giornalista chiama rumere di fondo, io lo chiamo idee personali. Grazie ai blog, non solo i giornalisti possono dire la loro sulle notizie, ma anche noi persone comuni, che pure abbiamo il diritto di pensiero. In più si può discutere di argomenti che magari i giornalisti non trattano perché non ritenuti interessanti.

Poi ci sono i blog che sono dei contenitori di emozioni, dove ognuno sfoga i propri pensieri, le proprie paure, le proprie speranze. Non è vendere se stessi, è voler condividere con conoscenti virtuali tutto questo.

Non sei affatto solo su internet, io sul mio forum mi sento sempre in compagnia. I bugiardi alla lunga sono mascherati, perché le bugie hanno sempre le gambe corte. In più le persone del forum le ho conosciute anche di persona e le sento per telefono. Posso dire tranquillamente di conoscerle bene, altro che sconosciuti.

6 commenti:

marco ha detto...

l'articolo l'ha scritto una donna non puoi pretendere più di tanto...sui blog dico solo che ci sono persone che secondo me ne fanno un uso sbagliato soprattutto chi lo usa come il caro vecchio diario scrivendo liberamente i propri pensieri "segreti" dimenticandosi che lo leggono tutti

Paolo on 18/03/08, 11:15 ha detto...

In realtà è un uomo questo giornalista.

Poi prescindendo da ciò, eviterei commenti sessisti, poi sono cavoli tuoi se le donne giustamente ti rispondono dietro :D Io di certo eviterei questi luoghi comuni che c'entrano poco con il problema.

Il giornalista penso che o conosca poco la tecnologia, oppure la conosce ma non ha colto a pieno la filosofia del web.

Riguardo il blog, è nato proprio come diario. Il blog è bello proprio perché ognuo può scriverci quel che vuole. Se domani mi va di parlare dei fatti miei, cosa importa agli altri? Sono conscio che tutti leggeranno. Se i miei fatti non interessano, basta andarsene dal blog. Per molti è uno sfogo per scrivere cose che non si riescono a dire voce.

marco ha detto...

A chi non ti conosce sicuramente non interessa ciò che scrivi...ma il blog lo legge soprattutto gente che ti conosce e in questo caso alcune cose è meglio evitare di scriverle...ovviamente imho

Paolo on 18/03/08, 12:00 ha detto...

Non è detto sai. Ho letto vari blog dario dove anche persone sconosciute si proponevano di dare consigli. Tieni conto che chi scrive un blog deve sapere che non solo chi ti conosce può risponderti.
A volte sono nate anche amicizie virtuali nei blog diario. Quindi ben vengano i diari, dove a volte chi li scrive trova consigli da persone sconosciute, che poi diventano anche amici virtuali - o perché no reali -.

lale ha detto...

...io che sono curiosa vado a leggere blog a caso... certo alcune cose bisogna tenersele per se sia se leggono solo persone che si conoscono sia se le leggon tutti...e poi i blog a mo di diario sono bellissimi ^_^...comunque a prescindere dal fatto che l'articolo l'ha scritto una donna lei ha espresso la sua opinione, che poi il mio tuo nostro parere è contrario è un altro discorso...

mò ha detto...

Secondo me il bello dei blog è proprio che ognuno può scrivere quello che vuole e che gli passa per la testa. Certo è logico che alcune cose è meglio tenersele per se, visto che ci ci legge magari ci conosce... Però non è vero che chi non ti conosce se ne frega di quello che scrivi, altrimenti nessuno andrebbe a leggere blog "a caso" ma solo di chi conosce.. (e non credo che una donna non sia in grado di dare un parere su queste cose)

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide