mercoledì, aprile 04, 2012

Calma apparente



Eh già io sono un calmo apparente. Mi vedi, mi leggi e dici "Va che pazienza, va che calma impressionante". Me l'hanno detto pure riguardo a Frews.

Al lavoro in sto periodo ci sono di quei problemi degni della legge di Murphy? Ed io pacifico. Gli arbitri in 4 giorni commettono errori su errori? Ed io tranquillo. Leggo cazzate su Facebook? Mavvaa, ma chi me tocca. Persino Monti che dice che la crisi è passata o l'ennesima storia di traffici di soldi dei politicastri sembra toccarmi.

Io però mi guardo allo specchio e rimango sorpreso di sto fatto. Io non sono così, calmo un paio di balls. Io sono nitroglicerina, come già detto: un po' di calore ed esplodo; un movimento brusco, io scoppio. Chiedete a Mò come sono tranquillo quando guardo la partita. Chiedetele come sono allegro quando leggo l'ultima stronzata dei nostri politicastri. Chiedete ai miei amici su Skype come reagisco quando leggo di qualche ex amico vuole fare la merda.

Però mi salva il fatto che di solito io scarico la rabbia nel breve, così da ritrovare la ragione dopo 5 minuti da tempesta. Oddio, a volte servono 12 ore di sclero, si fa quel che può. Tra l'altro è impressionante come a volte perdo la pazienza su faccende sceme ma riesco a mantenere il self control su questioni gravi. Stessa cosa dicasi per fatti tristi. Se un fatto lieve mi intristisce visivamente molto, quando mi sono capitati brutti avvenimenti grossi, riesco apparentemente a rimanere tranquillo, il dolore diventa intimo e interno. E riecco la calma apparente.


8 commenti:

Pier(ef)fect on 04/04/12, 10:16 ha detto...

pure io sono un po' così... tant'è vero che a volte faccio fatica a distinguere fatti gravi e importanti fra fatti meno gravi... buh :(

on 04/04/12, 10:33 ha detto...

tu sei tutto particolare......

Paòlo on 04/04/12, 10:34 ha detto...

No bhé, io li distinguo bene, però in base al peso io ho una reazione inversa. Diciamo che per le cose gravi tendo ad essere molto più privato nella rabbia e nel dolore. Lo stesso vale anche per la felicità: festeggio per le cazzate, per le cose grosse, sembra non me ne freghi, ma semplicemente ho una gioia più "interna".

Paòlo on 04/04/12, 10:37 ha detto...

Sì Mò, mica è facile capirmi, eppure tu ci riesci :-D

Lufantasygioie on 04/04/12, 13:44 ha detto...

dev'essere Santa mò...per capirti.
Buona giornata

nonnina on 04/04/12, 14:24 ha detto...

Io come si dice dalle nostre parti ho le spalle molto larghe :-)
capisco e cerco sempre di mettermi nei panni degli altri, cosa che ti fà provare tanto dolore e anche tanta felicità :-)
ma nel momento in cui capisco e sento che nel comportamento di chi mi stà di fronte c'è la cattiveria
allora devi correre molto lontano da me,
ho una mira infallibile e tutto quello che ho a portata di mano
colpisce il bersaglio, e chi lo ha provato stà ancora correndo!!!!!!!
Lo sò forse non è molto civile,
e quando non ho niente a portata di mano le parole tagliano più di un coltello.
Non riesco a controllarmi chiunque sia!!!Detesto la cattiveria, quella studiata a tavolino poi ancora peggio!!!

Cavaliere oscuro del web on 04/04/12, 21:51 ha detto...

Simili in parte come carattere.

Misciu on 04/04/12, 23:14 ha detto...

ogni commento potrebbe sembrare retorico, ma alla fine ognuno reagisce diversamente.. io tengo dentro le cose, soprattutto se mi vengono fatti torti, e li sbatto in faccia all'autore alla prima occasione utile..

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide