venerdì, luglio 01, 2011

Alberto Bonanni, vittima di questa Italia

Alberto Bonanni era o è un musicista in fin di vita? Cercando su google - il post lo sto scrivendo alle 9 del 30 giugno -, c'è chi scrive come di uno che è morto, altri giornali invece scrivono che non è morto ma è in fin di vita.

Come sempre in questa confusione si capisce quanto i giornalisti siano più avvoltoi di notizie, che informatori per i cittadini. Prima di scrivere notizie a casaccio, soprattutto in questo caso in cui ci sono diversi dubbi, cosa costa una telefonata all'ospedale chiedendo se perlomeno questo sfortunato ragazzo sia ancora in vita. Invece no, l'importante è scrivere il pezzo e se anche ieri la morte è stata smentita, fa più clamore scrivere che sia morto.

Tra l'altro oggi in radio sentivo che uno degli aggressori è rimasto sorpreso di essere stato arrestato. "Ho dato solo 2 pugni". Bhé due pugni, mica gli ha sparato, per lui forse i pugni sono carezze, sono pacche sulla spalla. Questo ennesimo caso di cronaca violenta è lo specchio del nostro Paese: giornalisti che puntano alla notizia stratosferica, infischiandosene della verità e persone che picchiano un uomo solo per gli schiamazzi, ritenendo di non aver fatto niente di che. Che tempi.

3 commenti:

I am on 01/07/11, 12:32 ha detto...

Si Paolo, che tempi.
Ciao e a presto

Waterwitch on 01/07/11, 17:01 ha detto...

Che schifo!
Non mi viene da dire altro...

Sara... on 01/07/11, 20:44 ha detto...

Ne parlavo giusto ieri con i miei.. i giornalisti, meno mane che ci sono, per carità.. ma per me hanno penna troppo facile!!
Ebbasta!!

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide