mercoledì, aprile 23, 2008

Earth day after

Ieri c'è stato il così detto Earth day, con svariate iniziative e proposte per salvare il pianeta e trovare soluzioni ecologiche. Tante belle parole, ma poi?

Ma poi ci ritroviamo con monumenti illuminati tutta notte, automobili e camion che ancora vanno a petrolio, centrali non ecologiche, disboscamenti di massa, devo andare avanti.

Si deve dare una svolta seria, inculcare in tutte le teste, anche le più dure, il concetto di risparmio energetico e raccolta differenziata. Poi, impresa ardua, schiodare le persone dall'auto, che a volte la usano pure per andare dal bagno alla cucina.

Poi però arrivi ad un limite in cui noi piccoli cittadini non possiamo fare. Mica posso armarmi di fionda e spegnere i fari che illuminano il Duomo tutta notte, o staccare la spina ai geni che lasciano i Pc accesi negli uffici dopo l'orario di lavoro.

Poi ci sarebbe da tappare certi scarichi che le aziende buttano nel Lambro, che ormai penso che non ha più scorie che acqua. Qualcuno mi dà una mano :-D

Comunque non mi arrendo ancora a dire che moriremo tutti a causa del ghiaccio che si ritira e noi che saremo colpiti da uno tzunami. Secondo me qualcosa sta cambiando, anche se siamo lontani dal poter dire "L'abbiamo scampata".

2 commenti:

mò ha detto...

Secondo me "l'abbiamo scampata" non lo potremo dire mai... o nella più pessimistica delle previsioni posso dire che nn fsremo in tempo a dirlo! Di certo siamo spreconi, tutti, e tanto... ma come fare a cambiare la mentalità del mondo intero? certo se ognuno nel suo piccolo si impegnasse... in fondo il mare è fatto di tante piccole gocce...

marco ha detto...

la maggior parte della gente non è informata abbastanza...e di quella informata tra chi non ci crede e chi invece pensa a me non riguarda un "domani" non ci sono perchè preoccuparmi...

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide