lunedì, maggio 07, 2012

Prodotti cruelty free, qualche marca consigliata

Per la puntata precedente, cliccate qui. Ho trovato qualche marca facilmente reperibile nella grande distribuzione.

Per l'igiene del corpo, come shampoo, bagnoschiuma o saponi, uso i provenzali: hanno un costo accessibile, i prezzi sono davvero poco superiori ad altre marche. Sono prodotti fatti con ingredienti naturali e si trovano appunto in molti supermercati. Attenzione, saprete che spesso ci sono politiche tali che magari i prodotti di multinazionali siano più a portata di vista e di mano. Io ho trovato i prodotti dei provenzali in basso, quindi cercateli bene che ci sono.

Ecco l'azienda dei provenzali produce anche prodotti per la casa, ma non li ho trovati per ora in vendita. Allora per i prodotti della casa consiglio i prodotti della linea Winni's: sono prodotti fatti con ingredienti naturali e anch'essi non sono testati sugli animali. L'azienda produttrice è la Madel. Cercando meglio in giro ho verificato che al momento non è chiaro se tale azienda sia certificata come cruelty free e se quindi possiamo fidarci di quanto dichiarato sull'etichetta. A tal proposito se sapete qualcosa in più fatemelo sapere.

12 commenti:

Pier(ef)fect on 07/05/12, 13:04 ha detto...

attento che i provenzali non è tutta tutta naturale...

Adriana Riccomagno on 07/05/12, 13:31 ha detto...

Io compro tutto di Lush!
Se non conosci Lush: http://www.lush.it/html/

Paòlo on 07/05/12, 14:22 ha detto...

Conosco Lush, è una delle marche che voglio provare.

Pier, intanto inizio con prodotti non testati su animali, lo step successivo sarà usare solo prodotti totalmente naturali.

Strawberry on 07/05/12, 18:37 ha detto...

Bravo paolo...bisogna iniziare ad essere più consapevoli negli acquisti di questi prodotti...:-)

Alessandra on 07/05/12, 19:04 ha detto...

Anch'io uso i Provenzali, me li hanno sempre raccomandati, perfino una naturopata... Vengono prodotti dal saponificio Gianasso di Genova.

Paòlo on 07/05/12, 20:15 ha detto...

Sì Strawberry, dobbiamo tutti cominciare a dire no a chi testa sugli animali.

Ottimo Alessandra, direi che allora è una scelta giusta.

Cavaliere oscuro del web on 08/05/12, 14:06 ha detto...

Ottima e maggiore consapevolezza negli acquisti.

giglio on 09/05/12, 11:12 ha detto...

Io compro e vendo Yves Rocher

TuristadiMestiere on 09/05/12, 14:32 ha detto...

anche io cerco di stare attenta ma... certo non è che spianino la strada a chi vuole fare acquisti più consapevoli (sotto tutti i punti di vista)! Come dici tu: ti mettono sotto il naso il prodotto più commercializzato/famoso/caro e per cercare quello che desideri, devi fare la caccia al tesoro! ma ne vale la pena!

Paòlo on 09/05/12, 15:15 ha detto...

Turista, la prossima fase, dopo aver provato prodotti e aver appreso maggiori conoscenze, comincerò a promuovere mail da spedire ai supermercati. Lo scopo sarebbe sensibilizzare su due punti: vendere più capillarmente prodotti di alcune marche cruelty free e - questo sarebbe un colpo da 90 - commercializzare prodotti dei marchi da supermercato cruelty free. Se siamo in tanti, forse almeno rispondono. Io ho mandato una mail a Maxi simply e non mi ha manco risposto. Ma se le mail iniziano ad essere molte, forse le speranze aumentano.

Anonimo ha detto...

Yves rocher testa

Paòlo on 03/08/12, 10:22 ha detto...

Mi puoi riportare la fonte su Yves?

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide