mercoledì, ottobre 05, 2011

Da ammazzablog a ammazza giornali

Ed ecco che arriva il salvataggio dei blog e dei siti non giornalistici, la norma della rettifica sarà applicata solo per le testate online registrate.

C'è da festeggiare? In realtà no, perché se è vero che noi blogger siamo salvi, che Wikipedia può riprendere le normali trasmissioni, che informazione possiamo aspettarci da domani in poi? Già oggi ci si lamenta che l'informazione di giornali registrati non è il massimo e pochi giornali online facevano informazione fino in fondo. Adesso invece, molti di questi potrebbero cominciare ad alzare il piede, per non incorrere nella scure della rettifica.

D'altra parte, io sui giornali online non ho notato grosse proteste o prese di posizione, come se l'accettassero una norma del genere. Allora cosa devo pensare? Ai blogger che hanno protestato hanno concesso di esentarli dalla norma? Mmm, naaa, mica ci ascoltano.

Forse a loro va bene così, i giornali in qualche modo l'accettano questa norma e i politici tengono d'occhio la stampa più letta, quella dei grossi portali d'informazione. Purtroppo noi blogger non abbiamo ancora i numeri per superare la stampa registrata, quindi noi possiamo ancora parlare perché forse non facciamo sta gran paura.

7 commenti:

Bastian Contrario on 05/10/11, 18:42 ha detto...

Forse non protestano, dato che la parte di legge sulla stampa è MANIFESTAMENTE INCOSTITUZIONALE.
La parte preoccupante, su cui non c'è alcuna vera discussione è quella delle intercettazioni: purtroppo quella è perfettamente costituzionale.
Come per l'ammazza-blog, stanno ri-sviando l'attenzione.

Cavaliere oscuro del web on 05/10/11, 18:47 ha detto...

Anche se hanno esentato i blog, non dobbiamo fermarci. La libertà d’espressione non si baratta oppure è la fine della nostra democrazia. Saluti a presto.

il_cesco on 05/10/11, 19:06 ha detto...

in tutto ciò cosa fa Napolitano, si lava le mani come Ponzio Pilato anche stavolta? Speriamo di no. Per fortuna che questo blog non è una testata giornalistica, sennò ti avrebbero già fatto rimuovere questo commento :)

I am on 05/10/11, 20:04 ha detto...

No,non c'è proprio da festeggiare.
Noi siamo salvi, ma abbiamo piccole utenze, le testate online se non già di regime credo ne abbiano molte di più

♥Giusy♥ on 05/10/11, 21:18 ha detto...

si ma,se la tv è corrotta,i giornali imbavagliati....a noi le notizie vere chi ce le racconta?

Paòlo on 05/10/11, 22:41 ha detto...

X Bastian Contrario, eh bravo, in effetti tutti ci siamo distratti dalla questione del bavaglio e quelli zitti zitti si stanno cambiando le intercettazioni.

X Cavaliere, esatto non abbassiamo la guardia.

X Il Cesco, Napolitano potrebbe opporsi, almeno come atto dimostrativo.

X I am, che ti devo dire, cerchiamo almeno noi di andare avanti e speriamo che qualche testata registrata inizi a protestare.

X Giusy, questa è bella. Io penso che qualche piccola testata andrà avanti. Ricorda che esiste l'estero, ci sono dei giornali esteri che sono delle miniere di info utili.

Bastian Contrario on 06/10/11, 00:45 ha detto...

@Paolo
adesso siamo alla seconda fase: si parla del bavaglio alla stampa, senza notare altri elementi un po' più importanti...

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide