martedì, dicembre 16, 2008

Nuove regole per volante ed alcol



Questo weekend ha portato 3 incidenti con pirati che investono diverse persone. Il più eclatante credo sia stato quello a Milano, dove un ragazzo ha travolto delle persone che attendevano il pullman che li portava ad una gita.

Mi ha fatto pensare il fatto che stando all'articolo, la persona era sì oltre il tasso, ma leggermente, non era il classico ubriaco fradicio. Difatti rispetto ad altri incidenti, qua la persona si è resa conto di quanto stesse accadendo ed ha provato ad evitare il gruppo, perdendo però il controllo del veicolo. Certo, per perdere il controllo, significa che andava abbastanza veloce. Vorrei capire se è stato soprattutto l'alcol o la guida imprudente a portare a ciò.

Comunque leggo dal tgcom che ora si vuole inserire nuove regole, tra cui abbassare il limite a 0,2. Servirà o è solo un palliativo? Di certo chi si ubriacava prima e si metteva al volante, lo farà lo stesso. Chi magari navigava intorno allo 0,5 ora non berrà proprio, dato che per alcune persone già la birra piccola ti alza il tasso oltre lo 0.2

Ho trovato un articolo che spiega che anche il tasso di 0,5 non è sicuro, difatti raddoppia la possibilità di provocare gli incidenti.

Io però rimango scettico sul fatto che questo provvedimento possa diminuire il numero di incidenti. Non sono i provvedimenti, ma i controlli a diminuire gli incidenti. Se ci fossero maggiori controlli, non servirebbe abbassare il limite. Poi servirebbero i mezzi pubblici che funzionano tutta la notte. Le istituzioni pretendono - giustamente - che non ci si metta a guidare con il tasso alcolico nel sangue, senza però proporre alternative all'auto.

Foto di paolo màrgari, Flickr.

5 commenti:

marco ha detto...

Quando si esce è obbligatorio bere birra o qualche altro alcolico?Sicuramente l'alcool non è la sola causa di incidenti ma se non si ha l'intelligenza di capire che guidare sotto l'effetto di quaclhe sostanza(alcool o droga che sia) è pericoloso lo stato fa bene ad inasprire sempre di più le sanzioni e ovviamente aumentare i controlli. Giustamente ci dovrebbero essere dei mezzi alternativi così se uno vuole può sfondarsi ma non è così semplice e i costi?Già da noi non c'è una copertura ottimale neanche durante il giorno pensa la notte.Poi tu ti fideresti a prendere i mezzi dopo una certa ora?

Paòlo on 16/12/08, 11:42 ha detto...

Marco, non pensare che chi beva siano solo ubriaconi che cercano lo sballo. Io quando non guido bevo una birretta perché mi piace - anche perché per sballare con la birra, hai voglia a berne -.

Guidare anche con un bicchierino provoca un aumento dei tempi di reazione, quindi aumentano le possibilità di provocare un incidente.

Quello che dico è che non è inasprendo le leggi che avremo meno incidenti, ma applicandole con controlli. D'altro canto, si deve avere un'alternativa all'auto.

Io seguirei il modello di Barcellona. Linee speciali per la notte. Il biglietto lo fai pagare più caro così recuperi i costi.

Sul fatto di fidarmi a prendere i mezzi, oggi io non mi fiderei solo di alcuni mezzi, ma la sera tarda non mi faccio problemi a prendere la metro o altri bus che considero tranquilli.

mò ha detto...

non è obbligatorio bere alcolici, però non vedo perchè chi beve una sola birra deve essere trattato alla stregua di chi si sfonda di alcool.
abbassare ulteriormente il limite secondo me è solo una misura per fare più multe....tanto chi beveva prima continuerà a farlo fregandosene, come d'latronde succede adesso: no è che quando hanno messo il limite a 0,5 la gente ha smesso di bere e le guided in stato di ebbrezza sono cessate.
l'unico effetto sarà che magari chi, come me, beve una sola birra, per paura di superare il limite non berrà nenahce quella (e non è che cambierà di molto la situazione visto che neanche prima con una birra ero ubriaca al punto da non avere il controllo della macchina), mentre chi si ubriaca continuerà a farlo, tanto 0,2 o 0,5!
con questo non voglio dire di essere contraria a queste norme o di propagandare l'uso di alcool, assolutamente. sono consapevole anche io dell'emergenze in cui ci troviamo e del fatto che bisogna essere molto più rigidi.
dirò un luogo comune, ma si potrebe iniziare ad esempio ad insasprire un pò e a rendere certe le pene x chi in stato di ebbrezza combina disastri no? forse quello potrebbe essere un deterrente...

marco ha detto...

chi deve guidare non beve.Se tutti lo fanno basta girare una sera uno quella dopo un'altro ecosì via...è vero che con una birra non si è ubriachi ma si possono alzare i tempi di reazione,a maggior ragione quando si torna a tarda notte quando subentra anche il sonno(vedi probabilmente l'ultimo caso di milano)...

non puoi mettere i mezzi per andare ovunque e non paragonare milano con barcellona due realtà completamente diverse...e poi anche da noi qualche mezzo c'è ti ricodri che una volta noi tornevamo con la sostitutiva?ovvio è molto poco ma se si vuole?e poi esiste il radio bus ma quanti lo sanno?e soprattutto quanti sono disposti a prenderlo rinunciando alla macchina?

Paòlo on 16/12/08, 14:35 ha detto...

Bhé, la sostitutiva va bene a noi, ma non a chi abita in altre zone comunque molto frequentate. La movida di Milano non è indifferente, non è uguale a quella di Barcellona, ma comunque è risaputo che a Milano la sera escono davvero tante persone. Non a caso si crea traffico in certe zone.

Chiedere alcune linee notturne, tipo il sostitutivo, che partano dal centro e si diramino nelle principali zone periferiche non mi sembra di chiedere molto. Il radiobus lo devi prenotare con largo anticipo, non posso prevedere sempre dove vado il sabato sera già due settimane prima.

Ti ricordo infine che guidare di notte offre pericoli anche ai sobri: ad esempio alta velocità di altre auto e sonno perché comunque alle 2 non tutti sono lucidi, al di là dell'alcol. Anche per questo io sostengo che vada potenziato il mezzo pubblico. Poi considera che non tutti hanno l'auto, anche loro hanno diritto ad andare per locali la sera.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide