mercoledì, dicembre 03, 2008

Depenalizzare i gay? Il Vaticano dice no

Seguendo di sfuggita il telegiornale, mi è parso di sentire una cosa del genere, però avrò pensato "Non sarà quel che penso io, mica il papa arriva a questo." Invece dal tgcom mi arriva la conferma.

In questi giorni la Francia, a nome dei Paesi UE, ha avanzato all'Onu la proposta di depenalizzare nel mondo il reato di omosessualità. D'accordissimo, ci sono Stati dove i gay sono incarcerati e trattati peggio delle bestie. Invece il Vaticano cosa fa? Si oppone, non si deve depenalizzare il reato.

Ma stiamo scherzando? Qua non si tratta di voler accettare la omosessualità, qua si va oltre certi discorsi, si tratta di evitare ad un essere umano di essere messo in carcere. Ho letto le dichiarazioni mons. Migliore, lui motiva parlando di matrimoni gay. Cosa centra in questo contesto? Qua si parla di depenalizzare un reato, non è che poi a quel punto possono automaticamente sposarsi.

Forse sotto sotto alla Chiesa stanno bene le torture che praticano in certi Stati ai gay. Allora qua non vale parlare di rispetto e amore per il prossimo? Che a loro piaccia o no, il gay è una persona come tutte le altre, un figlio di Dio come tutti. Rimango sbigottito sul fatto che si preferisce veder soffrire delle persone, suggerisco a questo monsignore di farsi un giretto negli Stati dove si applica il reato al gay. Visiti le carceri, vedrà come sono messe.

3 commenti:

marco ha detto...

ssss...non dire certe cose contro la chiesa troppo ad alta voce...vuoi essere bruciato al rogo

Paòlo on 03/12/08, 15:03 ha detto...

Di sto passo finisce che davvero ripristinano la sacra inquisizione, con tanto di rogo :-D

mò ha detto...

ma io non ho parole!

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide