martedì, dicembre 02, 2008

Infermiera killer stipendiata

Forse qualcuno si ricorda dell'infermiera di un ospedale di Lecco, che per farsi notare e far vedere quanto fosse brava, praticava un'iniezione d'aria nelle vene dei pazienti, dando subito l'allarme. Solo che non sempre i soccorsi arrivavano in tempo e così purtroppo ha causato la morte di 5 pazienti.

In seguito alla conferma da parte della cassazione alla condanna a 20 anni di carcere, si è scoperto che solo da pochi giorni è stata licenziata. In questi 4 anni dal carcere ha preso metà dello stipendio, 600 Euro.

Questo perché, a causa di un formalismo italiano, per reati commessi in servizio, è necessario la condanna definitiva. Incredibile beffa, questa persona ha ucciso delle persone solo per mettersi in luce e fino ad oggi ha ricevuto la paga da dipendente.

Certo che già farsi venire delle idee del genere per mettersi in luce sul posto di lavoro, dà molto da pensare. Poi dopo aver ucciso la prima persona, come si fa a continuare imperterriti, con tanta insensibilità? Poi oltre al danno, la beffa per i parenti. Per 4 anni ha ricevuto lo stipendio regolarmente.

1 commenti:

mò ha detto...

bah che ti devo dire? tutta tutta non è questa tipa.....
che scandalo però che tocca passargli pure lo stipendio a sti fenomeni

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide