mercoledì, dicembre 10, 2008

Dopo il sexgate, l'mp3gate

Negli USA sappiamo bene che delle cose cui noi diamo un'importanza media, per loro sono il must. I presidenti statunitensi sanno bene che certi comportamenti vanno evitati ed altri vanno presi con le pinze.

Il neo presidente è finito al centro di una polemica che chissà che non avrebbe rivoluzionato i dati delle votazioni, se fosse accaduta prima dell'election day.

Cosa sarà direte voi. Tradimento? No. Tangenti? Noo, peggio. E' stato visto in palestra mentre ascoltava mp3 con il lettore della Microsoft, lo Zune. Grave errore, a quanto pare i molti fan del lettore della Mela si sono molto risentiti ed hanno iniziato una battaglia sui siti. Vorrebbero addirittura ritirare il proprio voto per Barak.

O gli statunitensi sono senza problemi e la crisi non li tocca, oppure sono "leggermente" superficiali. A volte mi chiedo come sia possibile che gli aspetti importanti non siano considerati, mentre ci si "scalda" per un lettore mp3.

1 commenti:

mò ha detto...

ma dai ma sti americani sempre peggio sono.
prima fanno le peggio schifezze, poi si impuntano su ste cretinate

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide