giovedì, gennaio 13, 2011

Milano made in Cina e metrò: solite parole



Senbra il colmo, ma il materiale prodotto col brand Milano, dalle magliette alle felpe, a tutto il resto, non è prodotto a Milano, ma nemmeno in Lombardia, né tanto meno in Italia. Ebbene sì, è tutta roba made in Cina. Ma come, dov'è l'orgoglio per il Made in Italy? Oltretutto l'assessore fa parte di un partito che voleva combattere il Made in Cina.

A parole siamo tutti bravi, poi quando arriva il momento di passare ai fatti, nisba. D'altra parte ormai sono abituato qua a Milano a sentire chissà che paroloni e promesse e poi scontrarsi con la verità. Basti solo pensare al prolungamento della M2 ad Assago o del prolungamento della M3 a Comasina: promessi entrambi per fine 2010 ed inizio 2011, ma ora rinviati ancora una volta. Della metro ad Assago se n'è parlato per 10 anni prima di iniziare apparentemente i lavori nel lontano 2005, per poi iniziare veramente nel 2009. Anche per la gialla non siamo molto distanti.

Per fortuna non manca molto alle elezioni, nelle quali noi milanesi potremo esprimere - sotto certi aspetti - quanto apprezziamo la gestione della nostra città.

Foto di Fabio Vento, Flickr.

7 commenti:

I am on 13/01/11, 10:19 ha detto...

Una volta un noto attore di teatro cantava una canzone " parole..parole..parole..tu dici soltanto parole.." Questo è il mondo della politica, questo è il mondo della corruzione. Signori e signori benvenuti
offriamo un elisir miracoloso guarisce da tutti i mali, al modico prezzo di.. Imbonitori di piazza che vendono acqua neanche pulita, pure inquinata.
Buona giornata

pdm on 13/01/11, 11:35 ha detto...

Chissà cosa ne pensa la cliente di Alessandra... http://quellochemimanca.blogspot.com/2011/01/delirio-in-cassa.html
:-D

Paòlo on 13/01/11, 11:43 ha detto...

X I Am, in effetti sembrano quei venditori di unguenti miracolosi che si vedevano una volta.

X Pdm, cavolo hai ragione, non ci avevo pensato :-D Se oggi vedo un falò, sarà la signora che brucia tutto ahahah :-D

Cavaliere oscuro del web on 13/01/11, 16:08 ha detto...

Mi sembra che la giunta di Milano,sia la stessa maggioranza che governa il Paese.Basta pensare alle parole di ieri del premier sulla Fiat, per farsi un idea.Speriamo che in futuro,ci sarà un ricambio della politica ;vale per la destra e anche la sinistra;solo idee nuove possono cambiare realmente il Paese.Saluti a presto

Paòlo on 13/01/11, 16:22 ha detto...

Caro Cavaliere, io ormai sono sfiduciato nella politica, forse perché per un periodo ho creduto molto ad un cambiamento, per poi prendere delusioni.

Qua oltre alle idee, voglio i fatti concreti, fino ad allora non crederò a nessuno di nessuno.

Alessandra on 14/01/11, 00:47 ha detto...

La mia cleinte sarà già in coma a quest'ora... :-P

Ma il brand Milano è quello dei gadget in vendita nel "carrozzone" dietro Piazza del Duomo?

Paòlo on 14/01/11, 07:35 ha detto...

Sì Alessandra, dovrebbe essere quello il materiale col brand di Milano.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide