venerdì, gennaio 30, 2009

T red, arrivano gli arresti



Sapete quei simpatici semafori che se passi col rosso prendi la multa? Già di per sé ci si dovrebbe fare attenzione, ma chi li ha pensati e chi li ha fatti installare, ha pensato bene di ridurre il tempo del giallo a pochisssimi secondi, così che gli autisti avessero davvero poco tempo per passare, ed aumentassero le multe.

Dopo diversi anni di polemiche e proteste dei malcapitati che sono incappati nel T Red, forse anche perché qualcuno ha tirato troppo la corda - se ricordo bene è successo che il T-red scattasse la foto anche con passaggio con giallo -.

Così è partita tutta un'indagine che potete leggere sul corriere o su La Nazione. Tra gli indagati risultano anche comandanti della Polizia Locale, ma nessun sindaco - o forse un paio di paesi piccoli -.

Ora io mi chiedo, possibile che i comandanti agissero da soli? Il sindaco era proprio all'oscuro. E pensare che le Iene sono andati più volte a Perugia a misurare i tempi del giallo, mostrando poi i dati al primo cittadino della città, che però si giustificava dicendo che per lui i tempi erano giusti - 2 3 secondi in luogo dei 7 per legge -.

Tra l'altro secondo me non ha senso che l'azienda che fornisce i semafori prenda il 30 % delle multe. Queste idee nel Paese dei furbi sono letali, difatti ecco cos'è successo.

2 commenti:

mò ha detto...

era ora che qualouno prendesse provvedimenti...ma certo che erano d'accordo anche le amministrazioni locali, solo che quelli chi li tocca?
intanto hanno cominciato edcè già qualcosa

Paòlo on 30/01/09, 13:53 ha detto...

Non si poteva non intervenire, secondo me avevano tirato troppo la corda.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide