lunedì, maggio 26, 2008

Sono stufo dei pirati della strada

Ancora una volta leggo di un incidente stradale dove per colpa del deficiente di turno che deve per forza correre, fregandosene di tutto, uccide delle persone.

Stavolta il luogo del delitto è Roma, in via Nomentana, dove due ragazzi su un motorino sono travolti dal solito cretino che deve correre, che poi da bravo codardo, fugge. Non c'è speranza per i due ragazzi in motorino, ennesime vittime della "guerra" della strada.

E noi oggi siamo ancora qui a piangere queste vittime, piangere lacrime amare e di rabbia, ancor più condite dal fatto che l'investitore non poteva guidare, perché la patente gli era stata ritirata, probabilmente dopo altre bravate simili.

Adesso ci sarà il solito festival del "Dobbiamo risolvere il problema", "Basta pirati". Poi passato qualche giorno, nessuno si ricorderà più questo fatto.

Poi uscirà il solito decreto che non risolve nulla e tutto con il tempo sarà dimenticato dall'opinione pubblica. Vogliamo cominciare a sbattere in carcere chi è trovato alla guida in stato d'ebrezza? Ed ancora se si uccide una persona, omicidio volontario, non colposo. Perché chi corre e/o guida con alcol e droga nel sangue, sa che può provocare incidenti ed è giusto punirlo.

Pretendo tolleranza zero, fermiamo questi dannati pirati.

8 commenti:

mò ha detto...

si hai ragionie, come si verifica uno di questi casi scoppia "l'emergenza pirati": facciamo questo facciamo quello su giù...e poi? e poi la solita bolla di sapone... non mi ricordo che una volta ha detto che l'Italia è il paese delle emergenze!!!!
ma qui da noi non si pensa alle cose serie, non si pensa a punire chi sbaglia...solo le stronzate stiamo a guardare...

Paòlo on 26/05/08, 16:41 ha detto...

Esatto ci si scanna per le boiate e poi quando arriva il momento di affrontare problemi seri, parole parole parole, come canta Mina.

marco ha detto...

il problema purtroppo non si risolve solo con l'inasprimento della pena (e soprattutto facendo rispettando questa pena senza sconti) ma sta all'intelligenza delle persone...andare in macchina è pericoloso per se stessi e gli altri bisogna usare la testa ma tanta gente la porta solo a spasso a prendere aria

Paòlo on 26/05/08, 21:09 ha detto...

Siccome non tutti lo vogliono capire, l'unico modo per educarli è con un po' di carcere. Nei casi più estremi togli la patente per sempre. Quando cominceranno a punire i pirati seriamente, vedrai che anche le teste di cavolo dovranno mettere la testa a posto per non finire dentro.

marco ha detto...

quello di sabato infatti era senza patente ma non mi pare che non sia servito a niente...purtroppo...

marco ha detto...

ho sentito stasera di una nuova norma entrata in vigore da una settimana che prevede il sequestro e la perdita del veicolo se si è trovati alla guida in stato d'ubriachezza o sotto l'effetto di stupefacenti e per di più fino al momento che il veicolo viene messo all'asta e poi venduto il proprietario deve pagare il costo del deposito

Paòlo on 05/06/08, 22:07 ha detto...

Ho letto in internet. Vedo che è stato anche attuato in alcuni casi.
Spero si continui così, questa manovra sarebbe da pubblicizzare maggiormente perché sia uno stimolo maggiore a non mettersi alla guida ubriachi.

mò ha detto...

questa mi sembra una buona norma... stiamo facendo passi avanti.... che almeno la minaccia di perdere DEFINITIVAMENTE la macchina serva a qualcosa!!!

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide