giovedì, febbraio 12, 2009

Un referendum per due

Si sa che la burocrazia italiana riserva sempre grandi sorprese. Quando pensi di aver scoperto tutto, arriva sempre la nuova chicca che da un lato ti fa fare una risata, dall'altra ti fa pensare "Povera Italia".

Sul tgcom leggo che un pezzo di terreno sotto il comune di Caruno dovrebbe passare sotto il comune di Brenna. L'accordo c'è già stato tra i consigli comunali nel 2007, solo che una legge regionale stabilisce che le persone che vivono in quel pezzo possano esprimersi a riguardo.

Nel qual caso, in questo terreno vive una famiglia di 4 persone, di cui due minorenni. Ecco quindi che sarà fatto un referendum per due persone, i due coniugi in buona sostanza. Loro hanno detto che voteranno sì.

Già immagino gli exit pool dove diranno che ha partecipato il 100 % dei votanti e che il sì ha vinto con una quota tra il 75 % e il 100 %. Voglio fare lo scrutinatore di quel seggio, mi immagino l'impegno per piegare e timbrare le 2 - due - schede. Per lo spoglio sarà bene aiutarsi con un pallottoliere.

Vorrei solo capire quanto costerà questo scherzetto.

1 commenti:

mò ha detto...

ahahahah ma dai mi fa ridere sta cosa....

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide