martedì, dicembre 13, 2011

Dossier sui trasporti: offerta commerciale

Io viaggio sui treni assiduamente dal 2003. Al tempo usavo spessissimo gli intercity, col miglior rapporto velocità prezzo. A volte usavo gli Eurostar, tutto sommato non costavano molto di più, ma mi facevano guadagnare una mezzoretta al massimo. Questo succedeva perché l'unica tratta ad alta velocità era la direttissima Firenze Roma; oltretutto gli intercity erano veloci, avevano tracce corte.

Ultimamente gli intercity li uso raramente, in quanto da allora tali treni si trovano in orari più scomodi. Basti pensare che il mio Ic della mattina è passato dalle 7.20 del mattino alle 6.45, con difficoltà a raggiungere la stazione con i mezzi pubblici, visto che parte molto presto. Oltre a questo i tempi si sono molto allungati e questo non perché il treno necessitasse di maggior tempo per giungere a destinazione. Mi spiego meglio: se da Lodi a Piacenza - tratta di 35 km circa - ho preso circa 5 minuti di anticipo, significa che la traccia è troppo larga. E questo vi posso assicurare che succede spesso. Se il treno parte da Milano con mezzora di ritardo, spesso a Roma arriva con 5 minuti di ritardo, altra indicazione di tracce larghe, troppo. Questo perché avviene? Così da rendere più accattivante l'offerta del Frecciarossa.

Certo, le frecce - rosse e argento - sono accattivanti come velocità e tempi, ma costano davvero molto. Un Milano Roma costa 91 Euro in seconda classe, il vecchio Eurostar costava 51 Euro, poi quando è diventato freccia il prezzo è passato prima a 71 ed infine a 91 Euro. In 2 3 anni c'è stato un raddoppio del prezzo. Capisco il costo dell'infrastruttura, ma il prezzo è davvero alto, oltretutto gli intercity sono stati ridotti di numero, con tracce allargate. Quindi non è facile cercare alternative.

Aggiungiamo poi che i treni notturni, una volta sempre presenti e punto fisso per chi doveva viaggiare dal sud al nord dell'Italia, sono diminuiti e limitati. Capisco che un treno del genere oggi attira meglio con l'introduzione di frecce e con l'abbassamento dei costi del volo, però per molti era un'alternativa per evitare l'aereo e non dover pagare i soldi delle frecce.

Io ho come l'impressione che il treno stia diventando un servizio non più per il popolo, per la fascia di reddito medio bassa. Insomma dimentichiamo la cartolina della famiglia che lascia l'auto a casa per l'economico treno perché ormai per una famiglia un viaggio in frecciarossa inizia a costare davvero molto, salvo trovare tariffe a sconto. Ma io posso assicurare che su tratte come Milano Roma si deve prenotare mesi prima per trovare posti in promozione.

Infine una nota sui regionali. A seconda delle regioni, il servizio può essere eccellente, decente o inguardabile. Il tutto dipende da quanti soldi dia la regione a Trenitalia. Così ci sono regioni come Lombardia, Emilia Romagna, dove la regione spende molto e il materiale nuovo ogni tanto arriva, i collegamenti sono di tutto rispetto. Qualcuno magari dirà "Ma che scrive questo". Bhé fatevi un giro in Veneto, giusto per citarne una. Troverete materiale non sempre all'altezza, con interni rovinati e ruote spiattellate, o finestrini con spifferi pazzeschi. Troverete treni tagliati perché la regione non li paga, buchi d'orario impensabili. Se consultate l'orario da Verona a Bologna, vedrete che queste due città al mattino sono mal collegate.

Poi potrei stare ore a parlarvi di città mal collegate dove invece la ferrovia potrebbe togliere pullman o auto di strada. Pensate solo a Perugia, città universitaria con volumi di studenti grossi: i collegamenti per la capitale sono totalmente insufficienti come numero treni. Capisco il binario unico che limiti fortemente l'offerta, ma nel 2003 c'erano più treni. E questo è solo un esempio.

Nella prossima puntata parlerò di infrastrutture e mi soffermerò meglio sugli interni dei treni. Intanto se avete domande o proposte da fare, chiedete pure.

2 commenti:

chaillrun on 14/12/11, 09:01 ha detto...

tzè.. regionali e lombardia, ti dico solo: 60 minuti di ritardo!!! cos'è sta storia che scrivi che la lobardia investe i soldini??? naaaa
cmq io adoro i treni (s'era capito) e prendo più facilmente (obbligata dalla tratta) la freccia bianca e l'EC.
Dare un punteggio in quanto a qualità sarebbe alto, ma come dici te non sono per nulla economici :(
Ma ..love love love treni :))

Cavaliere oscuro del web on 14/12/11, 10:16 ha detto...

Comunque il servizio ferroviario deve migliorare in qualità e puntualità.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide