lunedì, giugno 04, 2012

Un anno di vita da solo

Eh sì, un anno è passato da quando sono andato a vivere da solo. Chi non sa le puntate precedenti, legga qua.

Cos'è cambiato? Passato il primo momento di smarrimento, in cui avanzavo a tentoni, oggi posso dire che mi sento meglio a mio agio. Non solo, mi sono accorto che lo stare da solo mi ha portato a capire cose di cui prima non arrivavo: soprattutto ho iniziato a capire cosa è utile, come è utile spendere il tempo e come invece è meglio non spenderlo. Quando parte del tempo va via per le faccende domestiche, ti accorgi che non puoi fare più tutto come prima e che quindi devono esistere priorità: cosa è utile, cos'è una perdita di tempo?

Non solo, ho iniziato un processo di miglioramento: cosa posso fare per migliorare la mia vita, come posso fare per attuare alcuni miei principi. Banalmente ora facendo io la spesa, posso fare delle scelte anche di tipo etico: ne è un esempio la questione dei prodotti cruelty free.

Infine, vivendo solo, posso gestire i tempi come voglio e ho più tempo per riflettere, pensare. E pensando posso capire meglio i miei difetti, i miei limiti ma anche i miei punti di forza. Insomma dopo il primo anno mi sento migliore, mi sento maturato: ma non finisce qui perché non si finisce mai di imparare.

12 commenti:

chaillrun on 04/06/12, 15:40 ha detto...

si cresce e si matura.. e si sta da dio :)

Lufantasygioie on 04/06/12, 17:29 ha detto...

la vita è un'evoluzione.Sta a noi sapere la direzione giusta.
Mi sembra che tu l'abbia capita!^_^
Lu

Paòlo on 04/06/12, 17:38 ha detto...

Eh sì, avete ragione entrambe: oltretutto non si smette mai di imparare.

Alessandra on 04/06/12, 17:53 ha detto...

Già un anno?! Bello, però... invidia. :-)

Paòlo on 04/06/12, 19:08 ha detto...

Dai Alessandra, avrai modo anche tu: anche io ho atteso anni prima di farcela.

Ale on 05/06/12, 13:03 ha detto...

Ti conosco poco... e non so darti un parere. A me la solitudine fa tanta paura, ma sono una vecchietta, moglie, madre e ora anche pensionata.
Se sei giovane è giusto che tu faccia la tua vita come meglio credi...
Ciao Paolo, a presto.

Paòlo on 05/06/12, 13:53 ha detto...

Nemmeno a me piace la solitudine, difatti pur vivendo solo,non sono solo: chiamo la ragazza, spesso ci vediamo. Poi quando voglio chiamo gli amici su Skype o ci vediamo.

Jojo on 05/06/12, 18:01 ha detto...

Ti ho fatto venir voglia di pensare alla tua crescita personale con i miei post? :-) Un saluto!

Paòlo on 05/06/12, 18:49 ha detto...

Mi sa che invece abbiamo per puro caso scritto le stesse cose senza saperlo :-D

Cristian Pappafava on 08/06/12, 09:44 ha detto...

BEL POST PAOLO. Io invece è un anno che convivo e come a te....la vita mi è cambiata! Cambiate le abitudini, cambiati gli spazi e cambiati i tempi. Tutto è cambiato, come è giusto che sia. Come te, anche io sono dovuto cambiare, ho dovuto iniziare a fare le faccende domestiche perchè la mia compagna è fuori tutto il giorno e da superdisordinato che ero, sono diventato maniaco dell'ordine.

Paòlo on 08/06/12, 10:35 ha detto...

Sull'ordine, passo da un eccesso all'altro: dal caos all'eccesso di ordine e pulizia :-D

Cristian Pappafava on 08/06/12, 11:58 ha detto...

Appunto, come me!

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide