martedì, ottobre 08, 2013

Quel finto buonismo tutto italiano

Fino a settimana fa cosa pensavano molti italiani riguardo immigrazione e stranieri? Portano criminalità, sono pericolosi, tolgono lavoro. Respingiamoli tutti, perché le vedette non sparano ai loro barconi? Non dite che non avete mai sentito queste frasi o altre.

Poi un tragico fatto di cronaca nera cambia tutto: improvvisamente tante lacrime, tanto dolore. E poi? E poi cambia l'atteggiamento, ora sono tutti solidali, ora capiscono tutti perché sono qui. A parole darebbero la propria casa, il proprio tetto, metterebbero soldi. Vorrebbero cedere il proprio lavoro e poi aboliamo tutte le leggi cattive, sì.

Questi sono gli italiani: ora sono tutti buoni e se qualcuno canta fuori dal coro, è subito additato di essere razzista. Prima invece chi cercava di spiegare che non era umano sparare ai barconi, veniva additato come comunista accogli stranieri, prendendosi pure frasi tipo "E allora prenditeli a casa tua".

La verità è che l'italiano non ha mediazione, non conosce la dose media. O è un piccolo hitler o una Madre Teresa di Calcutta, vie di mezzo non le conosce. Oggi ho assistito su Facebook ad una scena: alcuni dei palazzi intorno a me hanno fotografato delle persone che uscivano da abitazioni abbandonate, usando toni di paura e rabbia. Insomma, se ci sono degli abusivi che occupano degli edifici abbandonati, si ha sempre del timore. Ma ecco che arrivano un paio di persone e parte la morale. "Eh ma che termini pesanti, eh ma poverino, eh ma non ha casa". Insomma il solo fatto di aver timore di persone che non si conoscono e che girano con far sospetto quasi sembrava essere una colpa. Fino a settimana fa una foto del genere avrebbe provocato reazioni in stile "Dagli all'untore" e compagnia bella. 

La verità sapete qual è? C'è stato un fatto gravissimo, accaduto perché l'Europa invece di aiutarci ha continuato ad additarci come stronzi che non sanno gestire la situazione. Ora l'Europa stessa punta il dito contro qualcuno - se stessa - perché forse forse la patata bollente non andava gestita solo da noi. Ma questo fatto, bruttissimo, non deve far perdere di vista la bussola. Io non ho avuto nemmeno il coraggio di vedere le foto messe dai in internet per fare la loro solita parte di avvoltoi giornalisti che devono cavalcare l'onda della disperazione. Ma nonostante questo non mischio dispiacere mio personale - senza bisogno di proclami - con le regole. Perché se in quella barca centinaia di innocenti sono morti, non è per questo che si deve abbassare la guardia ed essere più transigenti verso i reati.

Io temo invece che l'italiota ora farà finta di niente per tutto. Già è iniziato riguardo all'occupazione edifici, magari domani diranno "Eh, ti hanno rubato il portafoglio, ma pensa a quelli che sono morti, poverino lui lo far per fame." E così, se già ora è il Paese della cuccagna dove è dura far pagare i reati, figuriamoci cosa succede dopo. E soprattutto, la si pianti di fare gli ipocriti buonisti, se fino a ieri molti minacciavano di dar fuoco a loro solo per il fatto di essere stranieri.

3 commenti:

Pappafava Cristian on 08/10/13, 11:32 ha detto...

Come ho già risposto sul tuo messaggio facebook, credo che la maggior parte di noi faccia a gara di incoerenza, come d'altronde i nostri politici, che sono specialisti in questo.
A prescindere dal fatto che nessun essere umano intelligente dovrebbe essere contento della morte di un altro individuo, soprattutto se questo scappa dalla sua terra per sfuggire ai soprusi e alle ingiustizie, ma l'immigrazione rappresenta un grosso problema per noi.
Vengono tutti in Italia e non mi pare una buona idea, nè per noi, nè per loro. A noi creano problemi di delinquenza e molti di loro comunque non trovano lavoro. Chi ci guadagna? Secondo me nessuno.

giglio on 08/10/13, 17:54 ha detto...

Ti ho letto con attenzione! e siccome io sono coerente, ti dirò, che non ho fatto lutto nazionale. Non trovo giusto questi sbarchi poi adesso ancora di meno con tutti i problemi che abbiamo. Noi Italiani siamo nella bratta e il governo cosa fa? aiuta i profughi?
Bè, guarda, intanto io non vado nemmeno più a votare perchè mi fanno tutti schifo e faccio un plauso alla boldrini e la ministra negra (sinceramente non mi va nemmeno di scrivere il suo nome) che hanno a cuore solo i problemi dei rom, profughi ecc.
Dimenticavo! un plauso anche all'europa che ci ha lasciato nella cacca!!!

Paòlo on 08/10/13, 20:55 ha detto...

Non posso che concordare con voi.

Articoli correlati

 
Pαòℓσвℓσg Copyright © 2010 Blogger Template Sponsored by Trip and Travel Guide